Archivi autore: Pietro Rossi Marcelli

La PASSEGGIATA BOTANICA A VILLA ADA è fissata per il prossimo mercoledì 21/10

Siamo lieti di comunicare che la PASSEGGIATA BOTANICA A VILLA ADA con il dott. Pietro Lippolis, che non abbiamo potuto svolgere la scorsa settimana per il maltempo, avrà luogo mercoledì prossimo 21/10/2020 alle 15:30. Appuntamento all’ingresso carrabile di Villa Ada, via Salaria 267. Per info e prenotazioni (obbligatorie) vai su www.roma2pass.it.

Condividi:

Tre passeggiate alla scoperta dei Parioli

Cari soci AMUSE, cari amici,
Roma2pass mette il lockdown dietro le spalle e riparte, proprio da dove aveva incominciato tanti anni fa: le passeggiate per le strade del nostro Municipio.

Per coloro di voi che sono interessati all’area dei Parioli, con l’aiuto di Cristiana Bedoni abbiamo organizzato una passeggiata che da piazza Bligny, davanti al Comando Generale dei Carabinieri, ci porterà giù fino alla fontana dell’Acqua Acetosa. Siccome le cose da raccontare sono tante e il percorso è lungo, la passeggiata sarà divisa in tre tappe e la storia si dipanerà in tre pomeriggi diversi.

Leggi tutto …

Pietro Rossi Marcelli e Andrea Ventura

.

Condividi:

Il progetto Monetiamo va avanti

Fra le poche cose che ci sono permesse di fare in questo periodo di quarantena, c’è quella di fare un pò di ordine in casa, svuotando magari le nostre tasche e anche i salvadanai domestici alla ricerca di monete, a partire dai piccoli e fastidiosi “ramini” (centesimi di euro) ma non solo questi.

Così, quando torneremo ad uscire liberamente, potremo consegnare questo “gruzzolo” ad AMUSE perchè le nostre monete si uniscano a quanto pescato nella fontana di Trevi (purtroppo anch’essa, al momento, desolatamente vuota) contribuendo così a soddisfare le maggiori esigenze che Caritas sta affrontando per la cura degli indigenti a Roma.

Per maggiori informazioni progetto-monetiamo o scrivi a info@associazioneamuse.it

Condividi:

Conclusa la fase 2019-20 del progetto AMUSE “Dona un albero al tuo quartiere”

Con l’intervento degli operatori del Servizio Giardini, si è conclusa il 7 marzo scorso, la seconda edizione del progetto AMUSE   “Ripartiamo col verde. Dona un albero al tuo quartiere, 2019-20”.
A bilancio 59 nuovi alberi adottati dai cittadini e messi a dimora dal Servizio Giardini del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale nelle seguenti strade del Municipio II:

Un sincero ringraziamento  a Francesco Messina e agli operatori  del Servizio Giardini che, nonostante le tante difficoltà incontrate, hanno  messo tutto l’impegno per portare a compimento il lavoro richiesto.
In un momento tanto drammatico per il Paese, speriamo che questa buona notizia possa aiutare a guardare con un po di ottimismo al futuro.
Ornella Malaguti, Roberto Tosatti, Piero Liberti
per il team di progetto

Condividi:

La valorizzazione dei prodotti legnosi provenienti da attività di manutenzione del verde pubblico: come riutilizzare il legno delle potature-intervista di Federica Alatri a Radio Roma Capitale

A partire dal 26 maggio 2019 con la legge 37 “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea” sono state introdotte delle interessanti modifiche che riguardano la classificazione dei rifiuti prevista dal d.lgs. 152/2006 (“Norme in materia ambientale”, cd. Testo Unico Ambientale) che considerava i “rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini, parchi e aree cimiteriali” come rifiuti urbani.
In base a tali modifiche oggi gli sfalci e le potature non sono considerati rifiuti alle seguenti condizioni:
1) siano effettuati nell’ambito delle normali pratiche colturali legate alle attività agricolo-forestali, oppure derivino dalla manutenzione del verde pubblico dei Comuni;
2) non siano pericolosi;
3) siano utilizzati in agricoltura, nella silvicoltura o per la produzione di energia da biomassa, anche al di fuori del luogo di produzione, ovvero con cessione a soggetti terzi, mediante processi o metodi che non danneggiano l’ambiente né mettono in pericolo la salute umana.
Laddove provengano da attività diverse da quelle indicate (si pensi, ad esempio, al giardinaggio di aree verdi private) e/o non siano rispettate le condizioni sopra-riportate, gli sfalci e le potature saranno a tutti gli effetti qualificabili come rifiuti (urbani o speciali) e, dunque, dovrà essere rispettata la normativa sui rifiuti al fine di non incorrere nelle sanzioni amministrative e penali.
Prendendo spunto da questa novità normativa, segnaliamo una interessante esperienza portata avanti dall’Associazione culturale S.A.P. Silvicultura Agrocultura Paesaggio fondata, nel 1991, da un Socio di AMUSE, Franco Paolinelli, laureato in Scienze Forestali e specializzato a Toronto in “Urban Forestry” con l’obiettivo di intraprendere delle azioni mirate alla conservazione del rapporto diretto uomo / ambiente.
Si è partiti dalla considerazione che il legname di pini, cipressi, cedri e altri alberi rimossi o tagliati per mantenere in sicurezza i giardini pubblici delle città è tantissimo (gli americani hanno stimato che nelle loro città vengano prodotti 3,8 miliardi di piedi cubici di legno utilizzabile all’anno, con cui si potrebbero produrre 275.000 case di legno).
Se riutilizzato, ossia non destinato alla discarica o al camino, può rappresentare una splendida risorsa sotto diversi profili: quello ambientale, culturale, didattico e della creatività.
Infatti, il legno è fatto del Carbonio che l’albero ha assorbito dall’atmosfera, per cui riutilizzarlo (non bruciarlo) significa evitare di rimettere in circolo la CO2, contribuendo così a contrastare l’effetto serra.
Questo legno, può alimentare una filiera corta, con la creazione di produzioni locali e quindi sollecitare l’economia locale, con lo sviluppo di imprese legate al ciclo dell’albero può rafforzare l’identità locale.
E’ stato, dunque, creato un marchio, “Legno degli Alberi di Roma” e sono state realizzate numerose iniziative di carattere didattico, corsi, seminari e laboratori di falegnameria, ad esempio, con le scuole (Istituto Parco della Vittoria, Istituto Visconti), con Associazioni ONLUS, per gli ospiti di Comunità alloggio, per i detenuti dell’Istituto Carcerario Regina Coeli.
In queste attività sono stati anche valorizzati tronchi provenienti dagli alberi di Natale di P.zza San Pietro della Santa Sede e di P.zza Del Campidoglio, P.zza Venezia e P. della Farnesina del Comune di Roma, come anche il legno di una quercia secolare di un’area gestita dall’Ente Regionale Roma Natura.
Ne sono nati oggetti di arredamento per esterni e interni, oggetti d’uso comune, giocattoli, oggetti d’arte (panche, tavoli, sedute di un teatro scolastico all’aperto, testiere di un letto, come ad esempio, una a forma di delfino,..). Il tutto è stato fatto all’insegna della semplicità (pochi attrezzi “segherie piccole e mobili”, pochi elementi, assemblaggi facili). Questa esperienza, che fino ad ora, almeno in Italia, per mancanza di conoscenze delle tecnologie di trasformazione, per difficoltà legate alla normativa e per l’assenza di un raccordo tra le filiere del verde urbano e del legno, ha fatto solo SAP, meriterebbe invece di essere diffusa.
Continua a leggere

Condividi:

Mercoledì 19 febbraio presentazione al Tennis Club Parioli del libro AMUSE su viale dei Parioli

Mercoledì 19 febbraio alle 18:30 al Tennis Club Parioli, ci sarà la presentazione del libro  “Viale dei Parioli, una passeggiata da piazza Ungheria all’Acqua Acetosa”, secondo libro della Collana Roma2pass.

Con gli autori ci sarà l’editore Francesco Palombi e la prof.ssa Chiara Tonelli, dell’Università degli Studi di Roma Tre, che ringraziamo. Ringraziamo anche il Tennis Club Parioli che consente l’ingresso a tutti coloro che vogliono partecipare alla presentazione.
L’ingresso è in largo Uberto de Morpurgo 2, lungo via di ponte Salario, raggiungibile sia da viale della Moschea (superando Forte Antenne) che da via Salaria.

Il libro, scritto da Pietro Rossi Marcelli e Andrea Ventura, è una guida dedicata a chi vuole scoprire senza fretta questa parte della città; in particolare, a chi ci abita, a chi ci lavora, ma anche a chi ci passa velocemente senza mai il tempo di guardarsi intorno.
Viale dei Parioli” parla di presente ma anche di passato: “… La cupola di Villa Villegas, decorata da arabeschi, terminava con un puntale arricchito da sfere. Il cuore dell’edificio era un patio con otto colonne identiche a quelle della loggia esterna da cui si accedeva ai diversi ambienti: una stanza con un lucernario sul soffitto era l’atelier …“.
Viale dei Parioli” parla di luoghi e di persone e racconta fatti che hanno condizionato la nostra vita. La storia di Righetto, per esempio, che “… offre per primo prodotti che entrano nell’abbigliamento dei ragazzi pariolini e poi della gioventù di tutta Roma: jeans Levi Strauss, Lee e Wranglers, scarpe Clarks e Timberland, magliette Fruit of the Loom, prodotti completamente sconosciuti in un paese appena uscito da anni di guerra e autarchia …“.
Dopo averlo scritto, gli autori confessano: “non credevamo neanche noi che questo viale, cuore di una Roma fuori porta, fosse così denso di avvenimenti!“.
Il libro è in vendita nelle principali librerie (prezzo di copertina € 12,00). Ricordiamo che AMUSE è lieta di offrire il libro ai propri Soci, invitandoli a offrire una donazione minima di € 8,00 per copia. Per averne una o più copie è possibile venire il martedì all’incontro settimanale di Villa Glori dalle 15:30 alle 16:30.
Potete raggiungerci a piedi, entrando nella Villa dagli ingressi pedonali da viale Maresciallo Pilsudski o da piazzale del Parco della Rimembranza e salendo fino in cima dove c’è il cancello della Casa Famiglia Caritas (per entrare, suonare il citofono e chiedere di AMUSE) oppure in auto, dall’ingresso carrabile in via Venezuela 27 nel Villaggio Olimpico (anche in questo caso bisogna suonare il citofono del cancello). Per info: info@associazioneamuse.it

Condividi:

SAVE THE DATE: mercoledì 19 febbraio presentazione al Tennis Club Parioli del libro AMUSE su viale dei Parioli

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Copertina-Viale-dei-Parioli-150x150.jpg

Mercoledì 19 febbraio alle 18:30 al Tennis Club Parioli, ci sarà la presentazione del libro  “Viale dei Parioli, una passeggiata da piazza Ungheria all’Acqua Acetosa”, secondo libro della Collana Roma2pass. Con gli autori ci sarà l’editore Francesco Palombi e la prof.ssa Chiara Tonelli, dell’Università degli Studi di Roma Tre, che ringraziamo.

Ringraziamo anche il Tennis Club Parioli che consente l’ingresso a tutti coloro che vogliono partecipare alla presentazione. L’ingresso è in largo Uberto de Morpurgo 2, lungo via di ponte Salario, raggiungibile sia da viale della Moschea (superando Forte Antenne) che da via Salaria.

Il libro, scritto da Pietro Rossi Marcelli e Andrea Ventura, è una guida dedicata a chi vuole scoprire senza fretta questa parte della città; in particolare, a chi ci abita, a chi ci lavora, ma anche a chi ci passa velocemente senza mai il tempo di guardarsi intorno.

Condividi:

Martedì 11 febbraio Conferenza Roma2pass a Villa Giulia sulle mura aureliane

Continuano le conferenze “Roma2pass a Villa Giulia“. Martedì 11 febbraio alle 17:30 nella Sala della Fortuna della villa, la prof.ssa Lucina Caravaggi ci intratterrà su “Le Mura aureliane, da piazzale Flaminio a Porta Maggiore, nel progetto della città”.

Per approfondire (e prenotare) vai alla PAGINA DELL’EVENTO sul sito Roma2pass: https://www.roma2pass.it/eventi/conferenza-le-mura-aureliane/

La durata è di circa 90 minuti.
La partecipazione è gratuita.
L’evento è aperto a tutti fino ad esaurimento posti.
La prenotazione è gradita. Per prenotare: vai alla PAGINA DELL’EVENTO, fai Login, e clicca sul pulsante “Invia la tua prenotazione”. Perchè prenotare è conveniente. Istruzioni per partecipare a un evento Roma2pass.

Condividi:

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “AVEVAMO PUDORE DI ESSERE FELICI”

La Biblioteca Flaminia invita i Soci AMUSE, i loro amici e tutti i cittadini interessati alla presentazione del libro “Avevamo pudore di essere felici” di Nicola Stolfi, Ed. Albatros che si terrà giovedì 13 febbraio alle 17:00 in via Cesare Fracassini 9.

Per approfondire (ed eventualmente prenotare) vai alla PAGINA DELL’EVENTO sul sito Roma2pass: https://www.roma2pass.it/eventi/libro-di-stolfi/ .

All’indomani dell’arresto di Mussolini, cui seguirà l’armistizio con gli alleati, per i romani, già prostrati dalla mancanza di cibo e dall’asprezza del regime, si apre il periodo più difficile, quello dell’occupazione tedesca. Fin dall’inizio la Resistenza si organizza in gruppi di partigiani impegnati in un gravoso compito di opposizione allo straniero: piccole comunità eterogenee che potevano accogliere, allo stesso tempo, l’operaio e l’intellettuale, l’impiegato e il fornaio, il comunista e il sacerdote. Attraverso le vicende umane dei personaggi, sullo sfondo di una città sfigurata dalle bombe e dalla fame, ma ancora capace di mostrare talvolta – con i suoi colori morbidi e struggenti – il suo autentico volto, si ripercorrono le tappe salienti di quei nove mesi in cui Roma fu davvero “città aperta”.

La durata è di circa 90 minuti.
La partecipazione è gratuita.
L’evento è aperto a tutti fino ad esaurimento posti.
La prenotazione è gradita. Per prenotare: vai alla PAGINA DELL’EVENTO , fai Login, e clicca sul pulsante “Invia la tua prenotazione”. Perchè prenotare è conveniente. Istruzioni per partecipare a un evento Roma2pass.

Roma2pass ringrazia l’autore, gli ospiti e la responsabile della Biblioteca Flaminia che hanno reso possibile questo evento.

Condividi: