Archivi autore: Romolo De Chiara

Continua la campagna iscrizioni e rinnovi ad AMUSE per il 2024

Prosegue la campagna per le adesioni ad AMUSE e i rinnovi dell’iscrizione per l’anno 2024!

Aiutateci a sostenere le nostre attività!

Chi volesse iscriversi per la prima volta all’Associazione lo potrà fare attraverso il sito compilando il Modulo di iscrizione  e pagando la Quota Sociale annuale di 20 euro con un bonifico sul conto corrente bancario AMUSE.

Ricordiamo, a chi ha già aderito ad AMUSE, che è possibile rinnovare l’iscrizione all’Associazione con le stesse modalità sopra indicate per l’iscrizione.

Grazie a tutti!

Condividi:

I panettoncini solidali Caritas alla Parrocchia di Santa Croce al Flaminio

AMUSE ha deciso che una parte dei panettoncini solidali di Caritas, acquistati da AMUSE, siano donati alla Parrocchia di Santa Croce al Flaminio, in via Guido Reni, dove la Comunità di Sant’Egidio ha organizzato un centro di raccolta per il pranzo di Natale che ogni anno offre alle persone che hanno necessità e che assistono poi durante tutto l’anno!

Se volete potete anche voi arricchire questo speciale Pranzo di Natale, ecco i centri di raccolta di Sant’Egidio per le festività: clicca qui

A noi di AMUSE piace pensare che questi panettoncini possano contribuire a rallegrare, anche solo per poco, questo giorno di festa che dovrebbe essere per tutti sereno e partecipato.

Buone feste ancora a tutti!

Condividi:

AMUSE insieme alla Caritas di Roma: “La porta è sempre aperta”

Anche quest’anno, per le feste natalizie, AMUSE partecipa attivamente alla campagna solidale “La porta è sempre aperta” di Caritas Roma per raccogliere fondi per la ristrutturazione del Centro di “Villa Glori”.

Alla luce della pluriennale esperienza nell’ambito delle fragilità socio-sanitarie e, in particolare con i pazienti socialmente esclusi e affetti da malattia HIV/AIDS (accolti nel Centro Villa Glori fin dal 1988), il progetto mira a realizzare un servizio innovativo per persone con fragilità multiple, denominato “Complesso Integrato Villa Glori” e permetterà di ampliare il target dell’utenza, rivolgendosi non solo a persone con HIV/AIDS e affette da Alzheimer ma anche a coloro che hanno reti relazionali ristrette o insufficienti, che presentano problematiche socio-sanitarie e/o di non autosufficienza sia cronica che momentanea. Gli interventi a loro dedicati saranno di natura sanitaria, relazionale, psicologica, finalizzati all’inclusione sociale e dove è possibile, lavorativa.

E quindi giovedì 14 dicembre dalle 17.30 al teatro del Centro Caritas di Villa Glori in occasione del brindisi di Natale di AMUSE, troverai i panettoncini solidali che potrai acquistare e cosi contribuire alla realizzazione di questo progetto Caritas.

Se vuoi puoi anche contribuire con una donazione direttamente alla Caritas di Roma clicca qui

Condividi:

Musei Diffusi nel II Municipio con Open House Roma e AMUSE

AMUSE partecipa all’iniziativa Musei Diffusi nel II Municipio di Open House Roma, giunta alla sua seconda edizione, che si svolgerà nelle giornate dall’ 8 al 17 dicembre 2023 con 10 itinerari per conoscere questo territorio così ricco di storie ed edifici di pregio.

Per vedere l’intero programma e prenotarsi ecco le indicazioni di Open House: clicca qui

AMUSE attraverso il progetto Roma2pass ha organizzato per questa iniziativa due passeggiate in compagnia di Pietro Rossi Marcelli, esperto e coinvolgente narratore di storie e luoghi del II Municipio:

Si ricorda che tutti gli eventi sono gratuiti, ma necessitano della prenotazione.

Vi aspettiamo!

Condividi:

Il 25 novembre si celebra…cosa? di Katia Mammola

Per una imprescindibile rivoluzione silenziosa

Il 25 novembre si celebra nel mondo la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Si celebra: è già disturbante come un suono distorto. Ricorre, ancora una volta, beffardo, il giorno di unanime protesta, l’attimo fuggente di infinite manifestazioni, la cupa ridondanza delle iniziative, degli appelli, dei buoni propositi.

Da parte di chi? Gli strumenti dove sono? E quali, soprattutto gli obbiettivi?

Continua a leggere
Condividi: