Scarpata di via San Valentino: incuria, indifferenza o incompetenza (o forse tutt’e tre?)

Qualcuno potrà forse ricordare che qualche mese fa (vedi articolo di AMUSE News del 23 settembre 2017) è stata fatta una segnalazione alle istituzioni Municipali e Comunali circa una delle tante situazioni di degrado che sono sotto gli occhi di tutti giornalmente.

Il tutto ha avuto inizio verso la fine di giugno con una richiesta all’Ufficio Giardini del Municipio II di intervenire in via San Valentino angolo via Archimede (fronte via A. Pollaiolo.

L’obiettivo è quello di bonificare la scarpata che scende giù verso viale Maresciallo Pilsudsky e anche tutta l’area circostante i cassonetti posizionati in via San Valentino.

L’accumulo di immondizia si estende giù lungo la scarpata in mezzo ad erbacce alte, rovi e arbusti. Inoltre le scale che scendono fino al Flaminio sono in stato pietoso con gradini mancanti o spaccati.

Comunque, a seguire è iniziato un “rimpallo” di comunicazioni via email che sono rimbalzate in modo incoerente fra tutta una serie di uffici pubblici del Municipio e del Comune.  Non ultimi gli uffici del Sindaco e del Gabinetto del Sindaco passando per il Dipartimento di Tutela Ambientale, il Comando VV.UU. del Municipio, vari impiegati degli Uffici di Relazioni con il Pubblico di Comune e Municipio.  Viene allegata, a titolo di esempio, una comunicazione perentoria da parte dello Staff del Sindaco che chiede “di fornire diretta risposta all’istante“.  Proprio così, dice:all’istante.  Il bello è che è diretta all’URP del Municipio e una risposta in effetti arriva, ma dal Comando dei Vigili Urbani (vedi allegato) che girano la “palla” all’Ufficio Giardini, che guarda caso è stato il punto di partenza.  Neanche Giotto avrebbe fatto un cerchio così perfetto; e dopo soli quattro mesi (ah già: c’è, però, stato agosto di mezzo!)

Rimanete sintonizzati. Cercheremo di arrivare alla fine di questa faccenda.  To be continued……..

email Staff della Sindaca_2017-10-20      lettera VV.UU._VB20170078715