Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: le Associazioni scrivono al Ministro

Secondo notizie apprese dalla stampa, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia sarebbe compreso tra i quattro, nel complesso dei trentadue Musei e Siti monumentali resi “autonomi” dalla precedente riforma, per i quali si propone una modifica delle condizioni di autonomia.

La proposta infatti causa incertezza nelle strategie del Museo che, grazie a queste condizioni di autonomia, negli anni 2018 e 2019, attraverso un avviso pubblico, ha accolto e ospitato nei propri spazi AMUSE e moltre altre Associazioni per attività proprie di ciascuna di esse: conferenze, convegni, incontri, mostre, laboratori, visite guidate, rassegne, spettacoli, attività formative, presentazione di libri e ricerche, workshop, concerti.

AMUSE, con le altre Associazioni coinvolte, ha dunque promosso una lettera aperta indirizzata al Ministro Bonisoli e una raccolta di firme, chiedendo di mantenere le condizioni organizzative proprie dell’autonomia del Museo stesso, considerando quanto  tali condizioni abbiano consentito al Museo Etrusco di Villa Giulia di mettere in evidenza la eccezionalità del patrimonio culturale che esso presenta.

Lettera aperta

https://www.change.org/p/alberto-bonisoli-villa-giulia-che-mantenga-la-sua-autonomia-per-valentino-nizzo-direttore-esemplare?recruiter=false&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=psf_combo_share_initial&utm_term=psf_combo_share_initial&recruited_by_id=2605ddf0-9503-11e9-b3d0-f9bdf8668439&share_bandit_exp=initial-16258153-it-IT&share_bandit_var=v1&utm_content=fht-16258153-it-it%3Av4