La raccolta differenziata

 

La raccolta differenziata è ormai praticata a Roma da parecchi anni eppure vi sono ancora molti dubbi e molta ignoranza. Per questo AMUSE organizza Seminari e ha promosso nel 2013 incontri didattici nelle scuole elementari del II municipio tra gli alunni e AMA per  una corretta raccolta differenziata .
Le sanzioni:
Le multe sono di 50 euro per chi abbandona un rifiuto fuori dagli appositi contenitori (per strada, anche accanto al contenitore stesso) e per chi non fa una corretta raccolta differenziata.
Vi sono agenti accertatori che girano per i quartieri e controllano quanto butti nei bidoni. Le sanzioni sono fatte da questi, dai vigili urbani e da tutte le forze dell’ordine.
Qui trovi la normativa in vigore.
Dove va buttato?
I bidoni che si trovano abitualmente per le strade del nostro municipio sono di tre tipi:
  • bianco per la carta (tutti gli involucri che hanno come simbolo carta): imballaggi di carta, cartone e cartoncino- giornali, riviste, quaderni; depliant, volantini, manifesti; cartoni per bevande in tetrapak;
  • blu per gli imballaggi in metallo, plastica o vetro ossia “contenitori e confezioni realizzati per la vendita e/o il trasporto dei prodotti” (contrassegnati con i simboli polietilene polietilentereftalato polipropilene polivinilcloruro polistirolo per la plastica e acciaio alluminio per i materiali): bottiglie, barattoli, buste, flaconi, vaschette e per i cibi; piatti e bicchieri di plastica;
  • grigio o verde per tutti i materiali non riciclabili e non ingombranti che vanno obbligatoriamente ben chiusi in un sacchetto.
Per ulteriori dettagli puoi vedere qui.
E se il tuo oggetto non è nell’elenco?
In caso di dubbio AMA ti aiuta a classificarlo e quindi a capire dove va buttato, inserendo il nome nell’apposito spazio di questa pagina.
 
Non tutto il mondo è paese
La raccolta differenziata varia da comune a comune e addirittura può essere diversa da quartiere a quartiere.
A Roma, per esempio, sono iniziate sperimentazioni di raccolta degli umidi, ma coinvolgono solo una parte della città.
Per sapere quali servizi sono attivi nella tua zona basta inserire il nome della via che ti interessa nell’apposito spazio di questa  pagina.
E i tappi di plastica dura?
Se ce li regali ci aiuterai a costruire una casa famiglia CARITAS in Mozambico: questo è il progetto di AMUSE  TappiAMO.
Puoi portarci i tappi direttamente alla sede di villa Glori o richiedere il contenitore da mettere nel tuo palazzo, nel tuo ufficio o nel tuo esercizio commerciale, a info@associazioneamuse.it oppure contattarci per sapere dove si trovano i contenitori nel II municipio.
E i telefonini?
Se ce li regali li diamo a Ways Onlus. Il progetto SMART CELL, a cui AMUSE ha aderito, è stato lanciato alcuni anni fa da WAYS che, in collaborazione con una società europea, permette di inserire nel mondo del lavoro persone diversamente abili. E’ finalizzato alla raccolta di telefoni cellulari usati e non più utilizzati.
Puoi contattare Ways Onlus direttamente a questi indirizzi: www.wayscooperativa.it e info@wayscooperativa.it.
Segnalazione cassonetti pieni o siringhe abbandonate
Per segnalare un cassonetto pieno o siringhe abbandonate puoi:
  • contattare il numero verde 800 867 035 attivo dal lunedì al giovedì dalle 8.00 alle 17.00 e il venerdì dalle 8.00 alle 14.00; esclusivamente per le emergenze fuori orario del numero verde: 06 5169 3339 – 06 5169 3340;
  • inviare un sms al numero 342 411 5588;
  • compilare la richiesta online, registrandoti sul sito di AMA. E’ richiesto un indirizzo email e il tuo numero di telefono.

Il compostaggio domestico

Nel comune di Roma è possibile fare compostaggio domestico e ottenere una riduzione della tassa rifiuti del 30%. AMA consegna gratuitamente la compostiera ma solo a chi possiede un’area “non pavimentata ad uso esclusivo dell’immobile oggetto di tariffa, di almeno 25 mq per ogni componente il nucleo familiare residente”.

COM’E’ ANDATA A FINIRE?

Il contatto che vi abbiamo dato non ha funzionato?
Il servizio non è più attivo?
La segnalazione via posta elettronica torna indietro?
Il problema non si risolve in tempi rapidi?
…Oppure tutto è andato bene?
Scrivi a info@associazioneamuse.it o sulla nostra pagina facebook : migliorare i servizi si può e si deve!