Il libro su viale dei Parioli per i soci AMUSE

Ieri sera  “Viale dei Parioli, una passeggiata da piazza Ungheria all’Acqua Acetosa”, secondo libro della Collana Roma2pass, è stato presentato al pubblico.

Con gli autori c’era l’editore Francesco Palombi e la prof.ssa Chiara Tonelli, dell’Università degli Studi di Roma Tre, che ringraziamo. Particolarmente lusinghiero è stato il giudizio dell’imprenditore Massimo Ciccaglioni, grande esperto nel mondo dei libri, che ha creato ELI Esperienza Libri Idee, la particolare libreria che ha ospitato la presentazione.

Siamo lieti di informare i Soci che AMUSE ha acquistato un certo numero di copie ed è lieta di offrirle agli associati a fronte di una donazione ad AMUSE stessa di € 8,00 per copia (il prezzo si copertina del libro è invece di € 12,00).

Per averne una o più copie è possibile venire martedì prossimo 17/12 all’incontro settimanale di Villa Glori dalle 15:30 alle 16:30. Puoi raggiungerci a piedi, entrando nella Villa dagli ingressi pedonali da viale Maresciallo Pilsudski o piazzale del Parco della Rimembranza e salendo fino in cima dove c’è cancello della Casa Famiglia Caritas (per entrare, suonare il citofono e chiedere di AMUSE), oppure in auto, dall’ingresso carrabile in via Venezuela 27 nel Villaggio Olimpico (anche in questo caso bisogna suonare il citofono del cancello).

Per info: info@associazioneamuse.it

Sabato 14 dicembre, passeggiata a Villa Strohl Fern. Ultima chiamata

Sabato 14 dicembre alle 10:00, il Liceo Chateaubriand di Roma e AMUSE invita i soci a una passeggiata Roma2pass nei giardini di Villa Strohl Fern.

Villa Strohl Fern è un posto magico e inaccessibile, situato al centro di Roma, vicino Villa Borghese e a due passi da piazzale Flaminio. Molti romani non sanno nemmeno dove sia, ma basta percorrere la via Flaminia, all’altezza del piazza della Marina, per vedere, il alto a sinistra sopra il Borghetto Flaminio, un pettine di pini che si stagliano sul cielo.  Quei pini fanno appunto parte di Villa Strohl Fern che si estende da via di Villa Ruffo a Villa Giulia.

Un posto magico, dove l’arte è stata di casa per poco meno di un secolo grazie a uno strano “padrone di casa”, straniero e di pessimo carattere, ma che a fine Ottocento decide di fermarsi a Roma e creare un luogo dove accogliere gli artisti, aiutarli a vivere e permettere loro di concentrarsi sul proprio lavoro.  In quel periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento, centinaia di artisti sono stati ospitati da Alfred Strohl Fern in decine di casette-studi appositamente costruite nel parco incantato della sua grande villa.

Oggi la villa è di proprietà della Francia e trasformata in una scuola, ospita infatti la sede romana della scuola francese Licèe Chateaubriand. Per gentile concessione del direttore del Licèe, la mattina di sabato 14 dicembre, quando la scuola è chiusa, faremo una passeggiata nel parco e racconteremo dell’atmosfera incantata di un secolo fa quando personaggi come Rainer Maria Rilke, Carlo Levi, Francesco Trombadori a molti altri, passeggiavano per quegli stessi viali. Per avere maggiori informazioni sulla villa cliccate su Villa Strohl Fern. o sul sito del Licèe.

La durata è di circa 90 minuti. La partecipazione è gratuita. L’evento è riservato ai Soci in regola con il pagamento della Quota annuale e a chi si iscrive ad AMUSE (per associarsi o associare un’altra persona basta compilare e inoltrare il modulo di adesione e versare la quota sociale annuale di € 15,00 prima dell’evento).

La prenotazione è obbligatoria, entro il 11/12, e personale, perchè AMUSE deve consegnare in anticipo la lista dei nomi dei partecipanti. Per prenotare,  fare Login sul sito roma2pass, andare nella pagina dell’evento e cliccare sul pulsante [Invia la tua prenotazione] che compare in fondo a questa pagina (solo dopo aver fatto Login). In caso di problemi, prenotare scrivendo una mail a roma2pass@gmail.com (o rossimarcelligmail.com)

AMUSE ringrazia la dirigenza del Lycèe Chateaubriand.

E’ stato pubblicato un nuovo libro della collana Roma2pass

Cari amici,
vi devo confessare che, non contento del primo libro su via Flaminia, ne ho scritto il secondo!

Il titolo del nuovo è “Viale dei Parioli, una passeggiata da piazza Ungheria all’Acqua Acetosa”, ed è ancora un “libro-guida”, inserito nella Collana Roma2pass che accompagna il lettore alla scoperta del Municipio II di Roma.  La fatica di scriverlo l’ho condivisa con il mio amico Andrea Ventura (visto il soggetto, infatti, almeno uno dei due autori doveva assolutamente essere un pariolino doc!).

In questi giorni inizia la distribuzione del libro in libreria e vi invito alla sua presentazione che si terrà nella Libreria ELI in viale Somalia 50A, mercoledì 11 dicembre alle 18:30 (vedi l’invito in fondo alla pagina o la pagina dell’evento).

Il libro porta per mano il lettore (che sia  seduto comodamente sulla sua poltrona o sballotato in metropolitana, non importa) in una passeggiata lungo il grande viale dei Parioli, da piazza Ungheria alla Fontana dell’Acqua Acetosa, un luogo che affonda la sua storia nella preistoria e che si è conquistato, dagli anni Trenta ad oggi, un ruolo centrale nella vita della nuova Roma extra moenia.

Il libro racconta una serie praticamente inesauribile di storie, personaggi, aneddoti. Ma il suo vero obiettivo è quello di convincere il lettore ad andare fisicamente nei luoghi descritti. In questo modo infatti questa “guida” lascerà tracce indelebili nella sua testa e nel suo cuore.

Pietro  Rossi Marcelli

 

Sabato 14 dicembre, una passeggiata Roma2pass a Villa Strohl Fern

Sabato 14 dicembre alle 10:00, il Liceo Chateaubriand di Roma e AMUSE invita i soci a una passeggiata Roma2pass nei giardini di Villa Strohl Fern.

Villa Strohl Fern è un posto magico e inaccessibile, situato al centro di Roma, vicino Villa Borghese e a due passi da piazzale Flaminio. Molti romani non sanno nemmeno dove sia, ma basta percorrere la via Flaminia, all’altezza del piazza della Marina, per vedere, il alto a sinistra sopra il Borghetto Flaminio, un pettine di pini che si stagliano sul cielo.  Quei pini fanno appunto parte di Villa Strohl Fern che si estende da via di Villa Ruffo a Villa Giulia.

Un posto magico, dove l’arte è stata di casa per poco meno di un secolo grazie a uno strano “padrone di casa”, straniero e di pessimo carattere, ma che a fine Ottocento decide di fermarsi a Roma e creare un luogo dove accogliere gli artisti, aiutarli a vivere e permettere loro di concentrarsi sul proprio lavoro.  In quel periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento, centinaia di artisti sono stati ospitati da Alfred Strohl Fern in decine di casette-studi appositamente costruite nel parco incantato della sua grande villa.

Oggi la villa è di proprietà della Francia e trasformata in una scuola, ospita infatti la sede romana della scuola francese Licèe Chateaubriand. Per gentile concessione del direttore del Licèe, la mattina di sabato 14 dicembre, quando la scuola è chiusa, faremo una passeggiata nel parco e racconteremo dell’atmosfera incantata di un secolo fa quando personaggi come Rainer Maria Rilke, Carlo Levi, Francesco Trombadori a molti altri, passeggiavano per quegli stessi viali. Per avere maggiori informazioni sulla villa cliccate su Villa Strohl Fern. o sul sito del Licèe.

La durata è di circa 90 minuti. La partecipazione è gratuita. L’evento è riservato ai Soci in regola con il pagamento della Quota annuale e a chi si iscrive ad AMUSE (per associarsi o associare un’altra persona basta compilare e inoltrare il modulo di adesione e versare la quota sociale annuale di € 15,00 prima dell’evento).

La prenotazione è obbligatoria, entro il 11/12, e personale, perchè AMUSE deve consegnare in anticipo la lista dei nomi dei partecipanti. Per prenotare,  fare Login sul sito roma2pass, andare nella pagina dell’evento e cliccare sul pulsante [Invia la tua prenotazione] che compare in fondo a questa pagina (solo dopo aver fatto Login). In caso di problemi, prenotare scrivendo una mail a roma2pass@gmail.com (o rossimarcelligmail.com)

AMUSE ringrazia la dirigenza del Lycèe Chateaubriand.

Grazie Ornella

Grazie Ornella,  grazie Roberto, per gli alberi che con il vostro lavoro e il contributo di tanti cittadini sono stati piantati oggi dal Servizio Giardini del Comune di Roma.

Con cinquanta alberi di quest’anno, insieme ai 22 dell’anno scorso oggi la bandiera di AMUSE sventola molto in alto.

Un grande ringraziamento anche a dirigenti e agli operatori del Servizio Giardini che hanno reso possibile questi risultati.

Martedì, nel nostro tradizionale Brindisi natalizio rilanceremo tale operazione in altre zone del Municipio II.

Per saperne di più: Dona un albero al tuo quartiereBrindisi di Natale AMUSE 2019

Brindisi di Natale AMUSE 2019

Un invito a tutti a partecipare martedi 3 dicembre alle ore 18 a VIlla Glori al consueto brindisi di Natale di AMUSE.

Parleremo di temi interessanti e ci scambieremo gli auguri.

VI ASPETTIAMO!

Per raggiungerci: La Casa Famiglia CARITAS si trova in cima a Villa Glori (il Teatro è all’interno dell’edificio principale in muratura)
– Ingressi pedonali: viale Pilsudski e P.le del Parco della Rimembranza
– Accesso carrabile: Via Venezuela 27 (Largo Indira Gandhi)

PROGRAMMA
18.10 Saluto di benvenuto, Piergiorgio Bellagamba, Presidente AMUSE
18.20 Le Mura Aureliane da Piazzale Flaminio a Porta Maggiore, Lucina Caravaggi, Professore Ordinario di Architettura del Paesaggio, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
18.40 Amuse in pillole, Sergio Spinella, Vice Presidente AMUSE
La collana editoriale di Roma2pass: “Viale dei Parioli”, Pietro Rossi Marcelli
AMUSE nelle scuole, Andrea Ventura
Dona un albero al tuo quartiere, Ornella Malaguti, Roberto Tosatti
19.00 Conclusioni e Brindisi, Piergiorgio Bellagamba, Presidente AMUSE

invito Brindisi di Natale AMUSE 2019

Roma2pass a dicembre

Nel mese di dicembre, dopo il Brindisi di Natale 2019 due eventi attendono i soci AMUSE e tutti coloro che sono interessati a conoscere il territorio di Roma a nord delle Mura Aureliane:

– la PRESENTAZIONE DEL LIBRO “VIALE DEI PARIOLI”, mercoledì 11/12/2019 alle 18:00 nella Libreria ELI – ESPERIENZE, LIBRI, IDEE,  in viale Somalia 50A, e

– la PASSEGGIATA A VILLA STROHL FERN, sabato 14/12/2019 alle 10:00. Appuntamento all’ingresso del Licèe Chateaubriand, in via di Villa Ruffo, 31

“Viale dei Parioli” è il secondo libro della collana Roma2pass, una “guida” dedicata a chi vuole scoprire senza fretta questo luogo dei Parioli – notissimo a tutti ma di cui nessuno sa nulla – rivolto a chi ci vive ma anche e a chi ci passa velocemente, senza il tempo di guardarsi intorno.
Un libro che parla di presente ma anche di passato: ”… La cupola di Villa Villegas, decorata da arabeschi, terminava con un puntale arricchito da sfere. Il cuore dell’edificio era un patio con otto colonne identiche a quelle della loggia esterna da cui si accedeva ai diversi ambienti: una stanza con un lucernario sul soffitto era l’atelier dell’artista …”.

Villa Strohl Fern è un posto magico e inaccessibile, situato al centro di Roma, vicino Villa Borghese e a due passi da piazzale Flaminio. Un posto dove l’arte è stata di casa grazie a uno strano “padrone di casa”, straniero e di pessimo carattere, ma che, a fine Ottocento, decide che gli artisti dovevano essere aiutati a vivere, permettendo loro così di concentrarsi sul proprio lavoro.
In realtà, centinaia di artisti sono stati ospitati da Alfred Strohl Fern a cavallo tra due secoli in decine di casette-studi nel parco incantato della sua grande villa, oggi trasformata in una scuola.
La mattina si sabato 14 dicembre la scuola Licèe Chateaubriand, oggi attiva nella villa, ci concede una passeggiata nel parco che noi utilizzeremo per ricreare l’atmosfera incantata di un secolo fa quando personaggi come Rilke, Levi, Trombadori, passeggiavano per quegli stessi viali.

Conferenza Roma2pass alla scoperta della Roma sotterranea

Mercoledì  prossimo, 27 novembre alle 17:30, Roma2pass organizza una conferenza su catacombe e ipogei che perforano il nostro territorio: una conferenza sarà tenuta da Massimiliano Ghilardi, direttor associato dell’Istituto Nazionale Studi Romani, nella Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco

Il 31 maggio del 1578, poco oltre la porta Salaria del circuito murario aurelianeo, esperti cavatori di pozzolana rinvennero casualmente i resti perfettamente conservati di un antico cimitero ipogeo paleocristiano, allora creduto essere quello intitolato a Santa Priscilla. Questo cimitero andò perduto pochi anni più tardi per una frana verificatasi a seguito delle continue estrazioni di materiale da costruzione e l’interesse per le catacombe si perse. Ma per un piccolo manipolo di esploratori, capitanati da Antonio Bosio, la scoperta del 1578 rappresentò l’incentivo a indagare le vigne delle campagne attorno a Roma per cercare di riportare alla luce le sepolture dei primi martiri delle persecuzioni anticristiane. Pitture, iscrizioni e, soprattutto, resti ossei di presunti martiri guidarono le esplorazioni dei pionieri dell’archeologia cristiana.

La durata è di circa 90 minuti.
L’evento è aperto a tutti,  fino a esaurimento posti. I Soci possono quindi invitare amici interessati alle iniziative Roma2pass.
Non è prevista la prenotazione.
La partecipazione alla conferenza è gratuita ma non prevede l’accesso dei partecipanti al Museo e alla Villa. Tale accesso è possibile secondo bigliettazione e gli orari indicati nel sito web del Museo.

AMUSE ringrazia lo speaker e la direzione del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per aver reso possibile l’evento