PROGETTO LIBRIAMO

logo Progetto LibriAMOAll’estero usano il termine “Little Free Library”. Oppure si parla di “book-switching” o di “book-crossing”.  Insomma, per rimanere in ambito “ferroviario” si tratta sempre di “scambio libri” o ancora meglio di “libri di scambio”.

In AMUSE ci piace il termine LibriAMO.  Non solo perchè, per chi ama la lettura, è un modo per avere sempre un nuovo libro sotto mano, ma anche perchè, avendo a cuore la promozione della cultura, il termine evoca l’idea di un qualcosa “librato” in volo, cioè che può anche raggiungere mete lontane.  Tant’è vero che chi organizza i “book-crossing” cerca di monitorare il percorso di un libro assegnando ad ogni volume un numero identificativo univoco.  A noi basta far sì che si metta in movimento uno scambio di libri fra cittadini.

L’dea allora è che se “prendi un libro”, “lasci un libro”, o anche più d’uno.  Il tutto è libero e gratuito e si basa sull’educazione e sul senso civico di chi vuole partecipare allo scambio.  I punti di scambio sono attrezzati con piccole scaffalature ospitate nei bar, condomini, scuole, uffici pubblici, supermercati, insomma qualsiasi luogo dove chi è di passaggio possa portare un libro e prenderne un altro.

Oggi LibriAMO è attivo in questi posti:books flying

  1. Negozio scarpe, via Schiaparelli 25
  2. Parrucchiere, via Schiaparelli 19
  3. Fioraio, via Bertoloni
  4. Bar, piazza Caprera
  5. Bar Euclide, p.zza Euclide angolo via Chelini
  6. Medico di base (Dr. Pergolini), piazza Verbano 22

Prossime installazioni:

  1. Bar, p.zza Caduti della Rimembranza
  2. Farmacia Tre Madonne, via Bertoloni