Progetto MonetiAmo

adesivo-progetto-monetiamoCari amici ed amiche,
AMUSE ha lanciato il Progetto MonetiAmo.

Si tratta di questo: avendo constatato che gli spiccioli di euro (le monetine in rame da 1, 2 e 5 centesimi, i così detti “ramini”) sono poco amati, se non in alcuni casi detestati, abbiamo pensato di raccoglierli su larga scala e di devolverli al Progetto Caritas “Oggi offro io“, che ogni giorno offre circa 1.500 pasti a persone indigenti della nostra città.
Magari un piccolo o piccolissimo sacrificio per noi, può diventare qualcosa di concreto per una persona bisognosa.
Se avete un po’ di questi spiccioli o ogni qualvolta li riceverete in resto ed invaderanno non desiderati le vostre tasche, teneteli con voi e, appena potete, fateceli pervenire (attraverso un amico Socio o scrivendoci a info@associazioneamuse.it). Ogni 5 euro accumulati ci consentiranno di erogare un pasto.
Noi terremo la contabilità di quanto accumulato e ve la presenteremo attraverso il sito.

E allora: MonetiAmo!!

INIZIO DEL PROGETTO (16/03/2015): Finalmente è ripresa l’operatività del piccolo laboratorio Caritas che conta le monete pescate nella Fontana di Trevi e così siamo potuti andare a contare quanto raccolto nella prima fase del Progetto.
Avevamo distribuito una dozzina di piccoli contenitori salvadanaio (ricavati dalle bottiglie del latte); un paio di questi non sono rientrati (a testimonianza che un contenitore quando pieno può avere un minimo di appetibilità per persone bisognose o di pochi scrupoli), gli altri, messi assieme, hanno totalizzato un valore di 660,51€ in aggiunta a qualche ulteriore spicciolo per le monete non euro che verranno vendute “a peso” (5€ a Kg).
Il ricavato andrà a finanziare il Progetto Caritas che offre ogni giorno oltre 1.500 pasti ad indigenti della nostra città. Anzi, considerando che il costo di ogni pasto viene stimato sui 5€, possiamo concludere che oggi 16/3/2015 il nostro progetto ha consentito di offrire 130 pasti.

Per stampare l’etichetta Monetiamo da applicare a una bottiglia del latte per trasformarla in un contenitore di raccolta delle monetine, clicca qui.