Ricordo di una persona in gamba

sa2 Massimo DAntona20 maggio 1999: un commando terrorista uccide Massimo D’Antona. E’ un assassinio che colpisce un uomo, uno studioso raffinato, il sindacato, uno stile di relazioni fra intellettuali e governo, un progetto di modernizzazione dello Stato e del welfare.
Un’azione violenta carica di messaggi contro tutto ciò che Massimo ha rappresentato. Il 20 maggio, infatti,  è l’anniversario dello Statuto dei lavoratori, una conquista che segnò profondamente l’assetto dei rapporti sindacali e politici del nostro paese.
AMUSE ricorda con commozione questo fatto e invita tutti a partecipare alla breve cerimonia di commemorazione che si terrà in via Salaria angolo via Adda, dove successe il tragico fatto.
Sarà presente Olga Di Serio, moglie del giuslavorista, carissima amica e socia di AMUSE.
Invito alla cerimonia